Che cos’è e come funziona l’aerosol?

di | 11 Novembre 2019

L’aerosol è un prodotto molto sfruttato nel trattamento farmacologico di molte malattie e patologie. Per tale ragione è molto diffuso, anche se non tutti sono a conoscenza degli impieghi per i quali possiamo utilizzare un simile apparecchio. Se pensiamo di comprarne uno dobbiamo sapere prima di tutto come funziona, come è fatto e in che modo agisce sul nostro organismo. Vediamolo insieme nelle prossime righe!

La cura che avviene con l’aiuto di tale strumento viene definita aerosolterapia, ed è un metodo che viene ampiamente usato per la cura e la prevenzione di problemi respiratori di vario genere. Questa tecnica avviene tramite una trasformazione del farmaco da uno stato liquido (o solido) a uno gassoso. Infatti le particelle di farmaco vengono sospese all’interno di un altro gas – solitamente l’aria – e poi inalate da chi subisce la terapia. Ciò che respiriamo è una nebbiolina sottile e molto fine, che può raggiungere le vie aeree facilmente – anche in profondità. Proprio per questa peculiarità l’aerosol viene definito anche nebulizzatore. 

Per farlo funzionare bisogna inserire il farmaco nell’ugello – l’apposita entrata – e poi tramite diversi tipi di motore o trasformatore (che variano a seconda della tipologia del modello) viene tramutato in una sorta di pioggerella. A questo punto tale sostanza viene dispersa all’esterno tramite l’apposito diffusore. Questo di solito termina come una mascherina o un boccaglio, che dovremo posizionare sul viso in modo tale che il farmaco possa raggiungere il naso e la bocca del paziente – ed entrare così nell’apparato circolatorio. È ovvio che le particelle più piccole hanno una maggiore possibilità di raggiungere le vie aeree più basse, come i bronchi e gli alveoli polmonari.

Ci sono molti tipi di aerosol disponibili sul mercato, e in base al tipo di patologia che intendiamo lenire possiamo scegliere l’uno o l’altro modello. I principali sono l’aerosol a pistone, quello a membrana, quello a ultrasuoni e i mesh nebulizer. Quelli a pistone sono i più antichi e tradizionali, mentre i mesh nebulizer sono i prodotti di ultima generazione e all’avanguardia.

Per saperne di più su questo prodotto è bene approfondire il discorso su siti internet specifici come questo.