Come scegliere un cordless?

di | 11 Novembre 2019

I dispositivi telefonici possono essere fissi o mobili, in base alle esigenze di comunicazione di chi lo usa. Grazie alla diffusione di questo nuovo modo di comunicare questi apparecchi sono diventati sempre più tecnologici e all’avanguardia – per rispondere a esigenze particolari quali la velocità di comunicazione, la versatilità e la funzionalità. I telefoni fissi vengono usati maggiormente in casa, e hanno l’esigenza di essere collegati a una presa di corrente per poter funzionare. Quelli mobili invece sono i comuni telefoni cellulari, si possono trasportare ovunque, la maggior parte sono dotati di internet e svolgono numerose altre funzioni oltre a quelle classiche di chiamata. Un buon compromesso tra questi due tipi di telefoni sono i cordless. Questi apparecchi si usano in casa, hanno una base che deve essere collegata alla corrente tramite un apposito cavo, ma al tempo stesso hanno un “corpo” mobile. Possiamo quindi telefonare in ogni ambiente della casa, senza dover rimanere troppo vicini alla base. Con il cordless uniamo i vantaggi e benefici di un telefono fisso alla praticità d’uso di uno mobile. Ma come possiamo scegliere un simile prodotto tra la vasta gamma di articoli presenti sul mercato? Scopriamolo insieme nelle prossime righe, oppure in maniera estesa e più approfondita su questo sito internet dedicato al prodotto.

Prima di acquistare un cordless dobbiamo capire quali sono le nostre esigenze, e stabilire poi quale modello è più consono per soddisfare tale bisogni. Dobbiamo quindi guardare a caratteristiche tecniche definite “standard”, quali la portata, il design, la durata delle batterie, eccetera. Un cordless a lunga portata per esempio ci consente di comunicare liberamente in tutta la casa, e persino in giardino o in terrazzo – e quindi all’esterno. Di solito questi apparecchi hanno una copertura massima di due km, intesi ovviamente dalla base al dispositivo mobile. Stesso discorso per le batterie: è meglio che durino a lungo per consentirci di effettuare chiamate anche lunghe, senza doverlo poi mettere subito sotto carica.

È bene che un cordless sia ergonomico, e che quindi possa impugnarsi con comodità. In caso contrario possiamo risultare impacciati e intralciati da questo apparecchio. Se vogliamo avere le mani libere durante le conversazioni possiamo optare per un modello bluetooth.