Gelatiere, pro e contro dei modelli a compressore

di | 25 Maggio 2020

Il gelato è uno dei piccoli grandi piaceri della vita e farselo in casa aggiunge gusto al gusto. Le macchine per il gelato interpretano al meglio questa tendenza e, forti della richiesta di mercato, si presentano in varie forme. Fra le gelatiere più diffuse possiamo trovare i classici mantecatori orizzontali o verticali che trasformano la materia prima (frutti o creme) in miscela che, una volta sottoposta al processo di raffreddamento, esce dalla macchina sotto forma di gelato nella quantità desiderata. Va premesso, però, che l’uso del mantecatore presuppone la pastorizzazione dei liquidi, il che richiede la presenza di un pastorizzatore come nei laboratori dove viene prodotto il gelato artigianale. Ad uso domestico, le macchine per il gelato più diffuse sono i modelli ad accumulo o a compressore.

Ci soffermiamo sulle seconde per dare qualche notizia in più sul loro funzionamento e sul perché sono in molti a preferirle alle prime. Il principale vantaggio delle macchine a compressore risiede nel fatto che sono auto-refrigeranti, pertanto a differenza di quelle ad accumulo non necessitano di fasi di pre-raffreddamento in freezer, perché hanno la funzione refrigerante incorporata. Una qualità che consente a questa tipologia di macchine per il gelato di lavorare il prodotto a temperatura costante per un gelato più omogeneo. Rispetto alle classiche gelatiere ad accumulo, però, hanno il triplice svantaggio di costare di più, di registrare consumi energetici maggiori e di presentarsi in una mole ingombrante. In compenso, però, oltre al vantaggio di essere autorefrigeranti, sono equipaggiate di più funzioni aggiuntive e danno la possibilità di ricavare un gelato più assortito nei gusti in meno tempo.

Chi acquista una gelatiera a compressore vuole anche conoscere i dosaggi degli ingredienti per un signor gelato che, in genere, sono indicati nel manuale di istruzioni allegato alla macchina. Inoltre, non tutti possono mangiare un normale gelato, ci sono infatti soggetti intolleranti al lattosio che ne possono consumare solo particolari tipi preparati con ricette specifiche, a base di latte di mandorla o di soia. Anche questi tipi di gelato possono essere prodotti in casa con una buona gelatiera a compressore. Per un acquisto informato si consultino le migliori offerte di macchine per il gelato costantemente aggiornate sul sito web https://guidagelatiera.it.